Skip to content

PIZZAAAA

E se poi c’è una cosa per cui dovremmo essere davvero fieri di essere italiani, oltre alle nostre meravigliose mamme, quella è la pizza!

Con lievito secco, naturale, madre, alta, bassa, croccante, morbida, burrosa, tradizionale…

Ci fa litigare per avere l’ultima fetta, discutere per i gusti che vogliamo metterci sopra, amare gli abbinamenti strani, condividere il profumo che si sparge quando la si porta in tavola.

Ogni italiano ha la sua ricetta speciale per l’impasto, io ho imparato a farla da mio papà che la fa croccante e cotta nel forno a legna, lo guardavo stendere l’impasto mentre tagliavo la mozzarella cercando di non finirla tutta ( capita anche a voi?)

Oggi invece la faccio io la pizza, a me piace con i bordi croccanti, morbida, alta e super condita, ma in maniera classica, no gusti strani tipo ostriche, caramelle mou e cavolo nero, per me la 4 stagioni è già extreme!

Salsa di pomodoro buonissima, ben condita con olio, basilico, sale e origano, mozzarella super ma non di bufala, messa dopo 5 minuti di cottura, alici sott’olio, olive taggiasche e olio crudo.

PIZZA

Ingredienti:

500 gr farina 0

350 gr acqua

7 gr di lievito di birra fresco ( o 4 gr. di lievito secco)

15 gr olio evo

11 gr di sale

N.B. se usate una farina di buona qualità potete anche aumentare la percentuale di acqua e metterne ad esempio 400 gr. Se la farina è classica (da supermercato per intenderci, tenderà a non assorbire molto bene l’acqua, quindi dovete metterne meno).

Iniziate versando 150 gr.di acqua tiepida nella farina, impastate e lasciate riposare 20 minuti, in questo modo il glutine inizierà a lavorare.

Mescolate la restante acqua con il lievito e l’olio e aggiungetela alla farina, aggiungete infine anche il sale.

Lasciate lievitare in frigo per tutta la notte.

Riprendere l’impasto la mattina e stagliatelo, ovvero lavoratelo con della farina o della semola e fate la pallina/e, con questa dose riempite una teglia da forno quindi potete anche non dividerla.

Lasciate lievitare per 2 ore a temperatura ambiente.

Riprendete l’impasto e mettetelo su teglia, abbondantemente oliata, stendendolo con le mani, mettete già su anche la salsa di pomodoro e lasciate riposare ancora 1 ora, accendete il forno a 280 gradi e cuocete la pizza per 5 minuti, aggiungete i condimenti che volete, inclusa la mozzarella, terminate la cottura per altri 10/15 minuti.

Prima di servire aggiungete un filo d’olio e il basilico.

Annotazioni: la salsa di pomodoro è importantissima, io la condisco con olio, sale, origano. Esistono tante tipologie di salsa, io vi consiglio la Marrazzo, la Cesarina o la Mutti.

Se usate la mozzarella di bufala mettila solo a fine cottura perché messa prima sviluppa troppa acqua e ammollerà l’impasto.

Nella foto ho fatto un doppio condimento a sinistra acciughe piccanti (le Rizzoli), mozzarella, e olive, a destra broccoletti saltati con l’aglio, salame, scamorza affumicata e pepe.

4.7/5 (3 Reviews)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi